Lettera Padre Gianchi

Padre Gianchi ha scritto descrivendo la situazione che sta vivendo a Jandira.

Mai come in questo momento siamo segno di speranza per tanti genitori che considerano un sogno poter inserire il loro figlio nei nostri asili, che ospitano già più di 500 bambini…
Gli operatori comunali, lo stesso sindaco ci chiedono di accudire almeno altri 200 bambini, tutto a spese del comune… ma nostra l’amministrazione!

La piccola esperienza della cooperativa del latte di Sarapui, iniziata con una decina di contadini, ex sem terra, che voi avete sostenuto e continuate a sostenere, è ora diventata un progetto di caseificio per centinaia di produttori…
Grazie al vostro impegno, tutto questo è possibile portarlo avanti ed essere di esempio per tutta la comunità!
Che farei senza il vostro sostegno?
Grazie, grazie, grazie di nuovo!

La mia salute va bene: beh… sono tutto a rischio, ma ingoiando otto pastiglie al giorno ed evitando strapazzi (quando è possibile!)… sto bene.
Tre giorni a settimana li dedico alla pastorale della terra (CPT).
Zappo, pianto fagioli, bado all’orto e celebro nelle case alla sera, dove in piccoli gruppi si cerca di vivere il Vangelo e la sua proposta di eucarestia e di condivisione.

GRAZIE A TUTTI PER QUELLO CHE FATE!!!!!

Pd. Gianchi